Mani in pasta! Incontro intergenerazionale

La Fondazione Pensionato Sannazzarese ONLUS, nell’ambito delle iniziative per i festeggiamenti del 120° anniversario di nascita, propone il laboratorio "Mani in pasta! Incontro intergenerazionale". Anziani e bambini sono insieme protagonisti in un gemellaggio tra generazioni diverse che coinvolge il Pensionato Sannazzarese e le Scuole dell’Infanzia di Sannazzaro de' Burgondi.

Per gli anziani è un'occasione per recuperare il proprio passato e la storia della propria collettività, diventando custodi e testimoni di antiche tradizioni fatte di cibi, profumi, storie e relazioni. Con i bambini gli anziani si risvegliano, ritrovano il loro passato di bambini e genitori.
Ai bambini viene data l’occasione di avvicinarsi all’anziano percepito come la figura di nonno e di accostarsi alla conoscenza di un’altra realtà.

Il contatto con gli anziani rasserena e induce i bambini a ritmi più lenti, aiuta a migliorare la loro capacità di concentrazione e di apertura verso gli altri.
Mettere in relazione anziani e bambini è favorire esperienze personali di arricchimento di sé, del proprio mondo fatto di immagini diverse, ma unite dallo stesso punto di partenza e di arrivo.

Il laboratorio "Mani in pasta! Incontro intergenerazionale" prevede la creazione di piccoli prodotti culinari e si suddivide in due tipologie di attività:

  • produzione di biscotti (per i bambini più piccoli di 2-3 anni)
  • produzione di salatini (per i bambini più grandi di 4-5 anni)


L’esperienza comporta la partecipazione di una sezione alla volta e si svolgerà presso la sala di animazione della Fondazione Pensionato Sannazzarese.
Il periodo di svolgimento sarà nel mese di aprile e ogni sezione svolgerà l’attività per un totale di 2 ore, suddivise in 2 mattine dalle 10 alle 11 circa. Durante la prima mattinata si produrranno biscotti o salatini, nella seconda si confezioneranno i prodotti che potranno essere portati a casa dai bambini.

Tutto il materiale necessario sarà fornito dal Pensionato senza alcuna spesa a carico della Scuola.
L’Ente richiede gentilmente la collaborazione delle insegnanti di sezione per lo svolgimento del progetto.

Si richiede, altresì la firma di una liberatoria, da parte del rappresentante la potestà genitoriale di ciascun bambino partecipante al progetto, al fine di poter eseguire foto e filmati che verranno poi pubblicati su giornali locali e mostrati durante i festeggiamenti del 120° anniversario della fondazione del Pensionato e conservati presso lo stesso.

L’idea di questo incontro nasce dall’esigenza di suscitare un autentico interesse per affrontare il tema dello scambio intergenerazionale, alla luce di valutazioni, progettualità, esperienze. Il tutto, con il chiaro ed evidente intento di sottolineare come il benessere della persona, se davvero affrontato a tutto campo, non può non comprendere, scambi esperienziali.